IL 7 GENNAIO IN COLLEGIATA "LA CANTATA DEI PASTORI" IN FORMA DI CONCERTO

Il cartellone di eventi natalizi del Comune di Atrani si chiude in grande con “La Cantata dei Pastori”, in forma di concerto martedì 7 gennaio alle 18.30 alla Collegiata di Santa Maria Maddalena.

Data:
05 Gennaio 2020

Il cartellone di eventi natalizi del Comune di Atrani si chiude in grande con “La Cantata dei Pastori”, in forma di concerto martedì 7 gennaio alle 18.30 alla Collegiata di Santa Maria Maddalena. “La Cantata dei Pastori” in forma di concerto, IX edizione, è a cura di Carlo Faiello e con gli interpreti Giovanni Mauriello, Elisabetta D’Acunzo, Matteo Mauriello, Marianita Canfora e poi con la Santa Chiara Orchestra, Gerardo Buonocore alla fisarmonica, Sasà Brancaccio al contrabbasso, Gianluca Mercurio alle percussioni, Pasquale Nocerino al violino e Edo Puccini alla chitarra.

La storia de “La cantata dei Pastori” è quella di Giuseppe e Maria che vagano tra le campagne di Betlemme alla ricerca di un riparo e protetti dall’Arcangelo Gabriele. Durante il viaggio sono accompagnati da due figure popolari partenopee: lo scrivano napoletano Razzullo, assoldato per il censimento, e Sarchiapone, maschera ispirata a Pulcinella.

Pubblicata nel 1698, l’opera teatrale è la più conosciuta del letterato Andrea Perrucci ed è stata rappresentata per oltre tre secoli a Napoli durante i festeggiamenti del Natale.

Prendendo spunto dalla tradizione storica, Carlo Faiello propone una versione della Cantata in Forma Concerto, una miscela tra tradizione e innovazione, scegliendo le composizioni più interessanti e rappresentative del periodo Natalizio, dalle pastorali di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori alle più famose melodie di Roberto De Simone e dall’archivio sonoro di estrazione orale ai brani dello stesso Faiello.

L’evento è un progetto cofinanziato con i fondi POC della Regione Campania tramite lo Scabec, la Società Campana dei Beni Culturali.

Ultimo aggiornamento

Domenica 05 Gennaio 2020